Il tour

A Messina e Palermo le Stelle buone di Cristina Donà

Due le date siciliane del tour del ventennale di Tregua

Il 16 dicembre al Retronouveau di Messina e il 17 dicembre ai Candelai di Palermo, l'incantautrice lombarda presenta “Tregua 1997-2017 Stelle Buone”, l'album che festeggia 20 anni di una splendida carriera, 20 anni dall’uscita del suo primo album “Tregua”

Cristina Donà

Cristina Donà, foto di Andrea Aschedamini

Continua “Tregua 1997-2017 Stelle Buone”, il primo tour di Cristina Donà dall’uscita del l’omonimo album “Tregua 1997-2017 Stelle Buone” (Believe Recordings). Si tratta del tour che Cristina ha annunciato per festeggiare 20 anni di una splendida carriera, 20 anni dall’uscita del suo primo album “Tregua”.
Fedele al principio di non ripetersi “ l’incantautrice ” proporrà importanti novità rispetto ai concerti del tour estivo concluso in luglio: ascolteremo infatti versioni nuove di altri brani simbolo del suo repertorio, oltre alle cover di grandi artisti italiani e internazionali. Sarà l’ultima, imperdibile occasione per vedere l’artista reinterpretare l’intera scaletta di quello storico album che la impose nel panorama musicale italiano e internazionale.

Tregua 1997 2017 Cristina Donà

Sul palco ritroviamo Cristiano Calcagnile alla batteria (autore degli arrangiamenti di questo live) e Lorenzo Corti alla chitarra – musicisti che collaborano con la Donà sin dai suoi esordi - con l’inserimento nella line up di Danilo Gallo al basso e Gabriele Mitelli alla tromba.
Otto album, centinaia di concerti in Italia e in Europa, un rispetto trasversale nel tempo da parte della comunità artistica che ha pochi paragoni: questo il lascito di Cristina Donà alla musica nelle svariate versioni di se stessa offerte in questi due decenni, che hanno contribuito a tracciare e definire un lungo, felice e inconfondibile percorso artistico nel panorama musicale contemporaneo.

Il disco. Il 15 settembre è stato pubblicato l’omonimo album “Tregua 1997-2017 Stelle Buone” (Believe Recordings ) che sublima in un modo davvero speciale il festeggiamento del ventennale. Cristina infatti rimette in gioco l’album del 1997 affidandone i brani - ad eccezione di “Stelle buone” che lei stessa reinterpreta - a dieci artisti della nuova generazione, invitandoli a rileggere in totale libertà le sue canzoni, nelle quali la Donà, a sua volta interviene incrociando la sua voce con le loro. Io e la Tigre, Birthh, Sara Loreni, Chiara Vidonis, Simona Norato, Blindur, Zois, Il Geometra Mangoni, La rappresentante di Lista, Sherpa, ecco i dieci giovani artisti, le dieci “stelle buone” di questa esperienza di condivisione e di mutazione discografica”.

Cristina Donà: «Sono passati vent’anni e la prima cosa che penso è che sto ancora facendo il lavoro che amo di più, il mio sogno. Quante meravigliose persone incontrate, quanti luoghi, quanti musicisti, produttori. Voglio festeggiare l’affetto che il pubblico mi ha riservato a partire dal mio primo album, l'accoglienza che ebbe subito appena uscito, l’influenza che Tregua e la mia musica hanno avuto su molti artisti delle nuove generazioni».

Tregua 1997 Cristina Donà

L'album del 1997

"TREGUA 1997-2017 STELLE BUONE" New release DOMANI 15/09/2017 CD/VINILE #Hovistosolostellebuone Buy now: https://lnk.to/Tregua1997-2017 Quale modo migliore per darvi un assaggio del disco in questione se non avvalendomi della mirabile opera di una artista che stimo e con la quale condivido utopie da almeno 15 anni? La compagna di sogni in questione è Francesca De Mai. Francesca ha scavato, sovrapposto, rimirato il cielo dalla terra e viceversa, io ci ho diluito sopra un riassunto stringatissimo dei brani che ho ritagliato accuratamente e ricucito con filo-zago, per darvi un'idea infinitesimale di quanto è potente e libera questa avventura in musica. Domani è proprio domani... e nel domani troverete finalmente "TREGUA 1997-2017 STELLE BUONE"...lascio ora a voi la scelta. E per chiudere ci vuole un GRAZIE sparso da destra a sinistra, dall'alto al basso. Grazie a: IO e la TIGRE, Birthh, Sara Loreni, Chiara Vidonis, SIMONA NORATO, Blindur, Zois, Il Geometra Mangoni, la Rappresentante di Lista, Sherpa, per il tempo dedicato, le preziose e sorprendenti versioni dei brani di questo album, per avermi mostrato un’altra me. Grazie profondo come il respiro che mi tranquillizza a Saverio Lanza, per avermi accompagnata ancora una volta nel canto, esperienza che in questa occasione si è ripetuta con ognuno dei 10 artisti presenti (esclusa Stelle buone realizzata in solitaria con Asso). In ogni brano, come vi ho anticipato più volte, troverete un po' di me a disturbare gli attuali padroni di casa. L'esercizio di entrare nelle tracce rilette di Tregua, è stato forgiante, disarmante, un incantevole rebus, e la guida di Saverio è stata, come sempre, fondamentale. Come fondamentale è stato ed è Gianni "di manager" Cicchi, per l'idea madre e il supporto costante-continuo ...anche ora, le visioni progettuali egobiocompatibili. E Grazie alla presenza 24Hmaistanca di un'altra cara amica di sogni Lucia Bracalente "per il resto...tutto alla grandissima!" Allora attendo vostre. Non mi resta che augurarvi buon viaggio. C

Pubblicato da Cristina Donà su Giovedì 14 settembre 2017

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0