Clubbing

A Catania Robert Owens icona House Anni 80

Il 20 gennaio al MA di Catania la serata Happy Nite ospite il dj, produttore e cantante dell'Ohio tra le star della prima scena house di Chicago degli Anni 80

Il week end del Ma di Catania, il club di via Vela, palcoscenico principe della movida siciliana, prosegue sabato 20 gennaio con il format Happy Nite (il club siete voi). Terza guest di stagione, il dj americano Robert Owens, una vecchia gloria (ha 58 anni) della consolle, primo dj produttore ufficiale della house music di Chicago

Robert Owens

Il dj e produttore americano Robert Owens

Il week end del Ma di Catania, il club di via Vela, palcoscenico principe della movida siciliana, prosegue sabato 20 gennaio con il format Happy Nite (il club siete voi). Happy Nite è l'energia della house music internazionale, il surrealismo dei party newyorkesi degli anni 70, l’espressione della cultura soul, rithm’n’blues e funky, empatia di moda e musica. Ai resident dj’s (Giovanni Barbagallo con il Welcome Dj Set in cortile dalle ore 22, Francesco Samperi e Dj Larsen nella Main room da mezzanotte) si affianca la terza guest di stagione, il dj americano Robert Owens, una vecchia gloria (ha 57 anni) della consolle, primo dj produttore ufficiale della house music di Chicago.

Robert Owens. Il 56enne produttore discografico, dj e cantante, è meglio conosciuto per il suo lavoro con il gruppo house di Chicago Fingers Inc. a metà degli anni '80. Come artista solista, ha inserito diversi brani nella classifica Hot Dance Music/Club Play, due dei quali hanno raggiunto il numero uno: “I'll Be Your Friend” (1992) e “Mine to Give” (2000, collaborazione con Photek). Robert Owens è diventato uno dei personaggi associati all'epoca d'oro della fine degli anni '80 della House di Chicago. Nato in Ohio nel 1961, Owens è cresciuto cantando in chiesa, ma anni dopo, ha lavorato come DJ nel 1985, quando ha incontrato il produttore di Chicago Larry Heard. La coppia formò i Fingers Inc., insieme a Ron Wilson, e pubblicarono alcuni singoli (“You're Mine”/”It's Over”) più l’album del 1988 "Another Side". Il gruppo si sciolse rapidamente, poiché la fiorente carriera di solista di Heard (come Mr. Fingers) aveva la priorità.
Finita l’era d’oro della scena House di Chicago, nel 1996, era tornato alla musica dance con "Ordinary People”. Nel 2003, si è unito al progetto drum and bass London Elektricity per fornire la voce per il loro album “Billion Dollar Gravy”. Ha collaborato con Coldcut nel loro album Sound Mirrors, nel brano "Walk a Mile in My Shoes" nel 2006. Ha collaborato con Rob Pearson nel singolo "Escape from the Madness" che è stato pubblicato su Plastic City nel 2007. Nel 2011, ha collaborato con i Brookes Brothers sul loro singolo intitolato "Beautiful", che è stato rilasciato con l'etichetta Breakbeat Kaos. Più tardi nello stesso anno ha collaborato con il produttore olandese di drum&bass Icicle. Nel 2012, ha partecipato alla canzone di Mosca "Accidentally" dall’ep “Eva Mendes”, e all'album Strange Paradise di Orgue Electronique con la canzone "Our House". Nel 2013 ha pubblicato il singolo "Trusting Me" tratto dall'album di collaborazione vocale "Features" di Kris Menace.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0