L'incontro

A Catania si riparla delle teorie omosex di Mario Mieli

Il 31 gennaio alla libreria Feltrinelli di Catania l'associazione Queers presenta la riedizione del quarantennale del celebre volume "Elementi di critica omosessuale" scritto dall'intellettuale milanese scomparso nel 1983

A quarant’anni dalla sua uscita, il saggio di Mario Mieli, riadattamento della propria tesi di laurea in filosofia morale, resta un testo attuale e universale. In un mondo in cui finalmente da più parti si grida alla liberazione sessuale, un testo come questo risulta una guida forte non solo se si è gender-fluid e pansessuali, ma si rivolge a tutti coloro che considerano l’adesione ad una categoria totalizzante e di limitante frutto di una serie di negazioni

mario Mieli

Mario Mieli è stato in Italia il massimo teorico del pensiero omosessuale

Mercoledì 31 Gennaio, alle ore 18, alla Feltrinelli Libri e Musica di Catania, l’associazione Queers presenta il libro di Mario Mieli Elementi di critica omosessuale (Feltrinelli). A quarant’anni dalla sua uscita, il saggio di Mario Mieli, riadattamento della propria tesi di laurea in filosofia morale, resta un testo attuale e universale. Un libro militante non ha età, e così è per il saggio in questione. In un mondo in cui finalmente da più parti si grida alla liberazione sessuale e alla scarcerazione dell’io e dell’eros da ogni tipo di catena binaria ed educazionale, da ogni moralismo e condanna, un testo come questo risulta una guida forte non solo se si è gender-fluid e pansessuali, per scoprire in Mieli un precursore della teoria queer, ma anche e soprattutto se si ha una concezione della sessualità classica, rivolgendosi a tutti coloro che considerano l’adesione ad una categoria totalizzante e di conseguenza limitante in quanto frutto di una serie di negazioni.

mario Mieli Elementi di critica omosessuale

Mercoledì 31 Gennaio, alle ore 18, alla Feltrinelli Libri e Musica di Catania, l’associazione Queers presenta il libro di Mario Mieli Elementi di critica omosessuale (Feltrinelli). A quarant’anni dalla sua uscita, il saggio di Mario Mieli, riadattamento della propria tesi di laurea in filosofia morale, resta un testo attuale e universale. Un libro militante non ha età, e così è per il saggio in questione. In un mondo in cui finalmente da più parti si grida alla liberazione sessuale e alla scarcerazione dell’io e dell’eros da ogni tipo di catena binaria ed educazionale, da ogni moralismo e condanna, un testo come questo risulta una guida forte non solo se si è gender-fluid e pansessuali, per scoprire in Mieli un precursore della teoria queer, ma anche e soprattutto se si ha una concezione della sessualità classica, rivolgendosi a tutti coloro che considerano l’adesione ad una categoria totalizzante e di conseguenza limitante in quanto frutto di una serie di negazioni. Queers è un'associazione di volontariato apartitica, cui scopo principale è la sensibilizzazione della società sulle tematiche LGBTQI.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0