Il concerto

A Enna il piano contaminato di Diego Spitaleri

Il 20 aprile al Teatro Garibaldi, per la stagione firmata da Mario Incudine, il pianista palermitano presenta l'ultimo disco "Pianofor(t)ever"

L'ultimo disco di Spitaleri "Pianofor(t)ever" nasce dalla grande passione di Spitaleri per la musica e dall'esperienza maturata a livello internazionale: tredici brani originali  per pianoforte, composti dal noto pianista siciliano: «Il brano che dà titolo al disco esprime ciò che è per me il pianoforte, e la gioia che provo nel suonarlo»

Diego Spitaleri

Il pianista palermitano Diego Spitaleri

«Suono la gioia che mi procura il pianoforte». E’ con queste parole che Diego Spitaleri, musicista e compositore palermitano, nome di punta del pianismo made in Sicily, presenta Pianofor(t)ever, la sua ultima fatica discografica che arriva  a 25 anni dalla pubblicazione di Mediterranea Suite, e che presenterà venerdì 20 aprile alle ore 20.30 al Teatro Garibaldi di Enna per la stagione firmata da Mario Incudine e organizzata dal Comune in sinergia con l’Università Kore.
Pianofor(t)ever nasce dalla grande passione di Spitaleri per la musica e dall'esperienza maturata a livello internazionale: tredici brani originali  per pianoforte, composti dal noto pianista siciliano.
«Un elemento fondamentale della mia evoluzione artistica – dice Spitaleri - è la continua ricerca e lo sviluppo dell'elemento melodico presente nel mio modo di suonare e in tutte le mie composizioni. Il brano che dà titolo al disco esprime ciò che è per me il pianoforte, e la gioia che provo nel suonarlo. Questo sentimento è ben raffigurato nelll'immagine che ho scelto per la copertina, essenziale e nello stesso tempo elegante e sobria, realizzata da Riccardo Corda: dei tasti che si susseguono in una scala verso l'infinito».

Pianofor(t)ever di Diego Spitaleri

Nonostante le molteplici produzioni discografiche a cui Spitaleri ha partecipato nel corso della sua carriera ultratrentennale, Pianofor(T)ever è il secondo cd a suo nome dopo Mediterranea Suite, pubblicato nel 1992 dalla Splash Records, ed è stato registrato con l'intenzione di fissare, come in una fotografia, quello che rappresenta l'attuale mondo musicale del pianista. Il cd  è già distribuito su tutte le principali piattaforme on line tra le quali I-Tunes, Amazon, Deezer, Rhapsody, Shazam, Tim Music e si può ascoltare in streaming su Spotify.

Palermitano classe 1959, Spitaleri ha iniziato l'attività concertistica nel 1979 ed ha all'attivo oltre 1.500 concerti nell'ambito italiano ed internazionale nonché partecipazioni a trasmissioni radiofoniche e televisive Ha partecipato al concorso "Sicilia Jazz Giovani", nell'estate dell'82, nel quale ha conseguito il premio "Pignatelli" per la composizione; nello stesso periodo ha fatto parte di un'orchestra formata dalla terza rete RAI e diretta da Bruno Tommaso.
Nel settembre dell'84 è stato proclamato da una giuria internazionale vincitore del concorso "I Nuovi Musicisti" annesso al Messina jazz Meeting ed in tale veste ha partecipato al "Festival of Jazz Pianist" svoltosi a Kaliz, in Polonia, nel Dicembre 1984.

Nel febbraio 1992 è uscito il suo primo cd "Mediterranea Suite" in trio con Paolino Dalla Porta al contrabbasso e Paolo Mappa alla batteria e pubblicato dalla Splasch Records. Nell'ambito del "Top Jazz 1992", indetto dalla rivista specializzata Musica Jazz, si è classificato al 4° posto nella categoria "Miglior nuovo talento".

Negli ultimi 20 anni ha allargato i propri orizzonti musicali contribuendo alla nascita di svariati progetti nel campo della musica gospel (Palermo Spiritual Ensemble), etnica (Folkage) e i Sun. Con i Sun, che ha fondato nel 1995 insieme ad Alessandro Palacino (fiati) e Dario Sulis (percussioni e voce), opera sia nel campo della musica etnica (rielaborazione del repertorio della tradizione popolare siciliana) sia nel campo della musica colta.

Tra i principali progetti speciali spicca il progetto di rilettura delle sonate per clavicembalo di Alessandro Scarlatti commissionato dalla Fondazione Teatro Massimo di Palermo culminato nel concerto del Novembre 2001, nell’ambito del Festival Scarlatti, e nella realizzazione del CD Scarlatti Rendering pubblicato da Compagnia Nuove Indie che ha riscosso notevoli consensi da parte della critica musicale. Merita anche citare il progetto Sacred Voices realizzato il collaborazione con il coro polifonico del Balzo nel quale Sun ha rielaborato alcuni Canti Gregoriani accostandoli ai canti della tradizione popolare del Venerdì Santo di Bisacquino ed ad un brano tratto da una messa brasiliana di Marlui Miranda.

Sin dall’inizio della sua attività artistica si è dedicato alla composizione, sia singolarmente che il collaborazione con altri musicisti, vantando un repertorio di oltre 200 brani, alcuni dei quali  per spettacoli teatrali e di danza e per video.

Ha all’attivo numerose registrazioni discografiche sia a proprio nome che con i gruppi che ha fondato nonché partecipazioni a numerose compilation.

In campo musicale vanta collaborazioni con Paolo Fresu, Flavio Boltro, Franco Cerri, Enrico Rava, Ray Mantilla, Irio de Paula, Artie Traum,  Glen Velez, Tiziana Ghiglioni, Paolino Dalla Porta, Enzo Randisi, Gianni Cavallaro, Claudio Lo Cascio, Gianni Gebbia, Cinzia Spata, Rim Banna, Nick the Nightflight, Sara Jane Morris, Bill Moring, Elliot Zigmund.

Mentre in ambito teatrale ha collaborato con  Paride Benassai, Giuseppe Moschella, Emanuela Mulè, Giacomo Cviletti, Rory Quattrocchi, Sandro Dieli, Filippo Luna, Barbara Tabita, Claudio Gioè, Pino Caruso, Massimo Wertmuller, Franco Scaldati, Vincenzo Ferrera, Giorgio Li Bassi, Toni Sperandeo, Paolo Briguglia, Massimo Geraci, Alessandro Haber.

Si occupa di insegnamento di materie nell’ambito della musica jazz quali pianoforte jazz, armonia jazz e tecnica dell’improvvisazione, musica di insieme, sin dal 1984 dapprima presso il Centro Django Reinhardt, successivamente presso l’associazione Musica Insieme e, a partire dal1996, presso l’Associazione /Fondazione The Brass Group.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0