Classica

A Catania il giovane talento di Silvia Vaglica

Per la stagione della Società catanese amici della musica, il 22 aprile, al Katane Palace Hotel, alle 18.30, il concerto della pianista 23enne di Monreale

Silvia Vaglica è stata un talento precoce, ed è già vincitrice di vari concorsi pianistici nazionali ed internazionali. Il programma del concerto comprende un excursus classico che si snoda  da Beethoven, a Liszt, da Mendelssohn, a Bonifacio Maria Krug 

Silvia Vaglica

Silvia Vaglica

Riprende la programmazione  concertistica della Scam Società catanese amici della musica 2017-2018,  avviatasi a novembre sotto la direzione artistica di Daniele Petralia. Toccherà questa volta  alla ventitreenne pianista di Monreale, Silvia Vaglica, che si esibirà domenica 22 aprile al Katane Palace Hotel di Catania, alle 18.30. Nata a Palermo, la giovane  ha intrapreso i suoi studi musicali sin da piccola, rivelando un precoce talento. All’età di 7 anni, orientandosi allo studio del pianoforte, è stata ammessa al Conservatorio di Musica Vincenzo Bellini di Palermo nella classe della prof.ssa Marzia Manno, con la quale ha concluso brillantemente gli studi con il massimo dei voti e la lode. Presso il conservatorio di Palermo ha conseguito anche il diploma accademico di secondo livello in Musica da Camera sotto la guida del M. Alberto Giacchino con 110/110  lode e menzione d’onore. Ha poi approfondito i suoi studi partecipando come allieva effettiva a diverse Master classes tenute da Maestri di fama internazionale quali M°Pastorino e Pang, Luminita Rotaru Costantinovici, Christian Wilm Muller, Massimiliano Damerini, Irina Plotnikova. Attualmente segue corsi di perfezionamento pianistico sotto la guida del M° Daniele Petralia.

La Vaglica ha seguito anche gli studi classici presso il liceo E. Basile di Monreale, vincendo, negli anni, il Certamen Taciteum e il premio Certamen maius con una composizione sulla musica in lingua latina e concludendo il percorso di studi con il massimo dei voti. E’ risultata vincitrice di vari concorsi pianistici nazionali ed internazionali; già all’età di 13 anni si è esibita con l’Orchestra Sinfonica Bellini  presso il Conservatorio e il Teatro Politeama di Palermo, dove, successivamente, ha inaugurato la stagione concertistica 2013. Inoltre ha rappresentato il conservatorio di Palermo partecipando alla X edizione del Premio Nazionale delle Arti e alla XXXI edizione del Premio Venezia presso il Teatro La Fenice. In qualità di docente di pianoforte, promuove dal 2015 il progetto “Musica senza Frontiere" della Caritas diocesana di Monreale, per sostenere l’integrazione sociale e interculturale; e nel 2016 è stata insignita di un prestigioso riconoscimento in occasione del "Premio Donnattiva 2016" presso il Teatro Massimo di Palermo. Il suo repertorio si  estende sino alla musica moderna, comprendendo anche esperienze all'interno della "Young Chamber Orchestra Igor Stravinsky", e interagendo con la musica contemporanea d’avanguardia attraverso l’esecuzione di brani inediti in prima assoluta. Attualmente è docente di musica e pianoforte presso l’Istituto Don Bosco-Ranchibile di Palermo.

Il programma del concerto comprende un excursus classico che si snoda  dal maestro di Bonn, Ludwig van Beethoven, con la Sonata in si bemolle maggiore op.22, alle sponde romantiche del virtuoso Franz Liszt, con Ave Maria  (da Armonie poetiche e religiose), Alleluia, S 183  e Rapsodia ungherese n. 6, inframezzate da pagine di Felix Mendelssohn, con Fantasia in fa diesis minore (Sonata scozzese) op.28 e dell’abate di Montecassino D. Bonifacio Maria Krug ( Genesareth).

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0