Visioni

A Catania il cinema open air è "in rimessa"

Dal 10 luglio al 10 agosto l'ex rimessa dell'Azienda Metropolitana Trasporti di Catania accoglierà "Estate in rimessa", sei serate di cinema con una doppia proiezione destinata ad un pubblico di massimo 100 spettatori

In programma 12 film internazionali d'animazione con un primo spettacolo (alle ore 20.20) dedicato ai piccoli. Intanto il 12 luglio sarà presentato in anteprima il cortometraggio "Librino Express" di Alfio D'Agata, nato per sensibilizzare al problema delle violenze sui mezzi pubblici

Librino Express

Tuccio Musumeci e Gino Astorina in "Librino Express"

Arriva a Catania “Estate in rimessa”, la prima rassegna di film d'animazione organizzata da AMT Catania S.p.A, in collaborazione con Skylight Italia, che si terrà nel parcheggio R1 AMT di via Plebiscito 747. L'ex rimessa dell'Azienda Metropolitana Trasporti di Catania, recentemente trasformata attraverso un progetto di riqualificazione in museo di street art a cielo aperto, che ospita un parcheggio da 250 posti auto, accoglierà sei serate di cinema con una doppia proiezione destinata ad un pubblico di massimo 100 spettatori.

Si inizia martedì 10 luglio, e per tutti i successivi venerdì fino al 10 agosto, in sei diverse serate, saranno proiettati dodici film internazionali d'animazione con un primo spettacolo alle 20.20 dedicato ai piccoli, ed un secondo, alle 22.20, riservato ai più grandi, dai 13 anni in su.  Una selezione di pellicole poco commerciali ma di grande qualità, appositamente pensate per consentire un momento di svago alle famiglie catanesi, far scoprire l’opportunità del nuovo parcheggio AMT a due passi dal centro storico catanese, e promuovere la cultura della mobilità sostenibile.

Scopo dell'iniziativa, promossa dal presidente di AMT Puccio La Rosa e dalle consigliere di amministrazione Raffaella Mandarano e Stefania Di Serio, far conoscere l'area di sosta alla città e contemporaneamente coinvolgere le famiglie del quartiere.  Proprio per questo oltre al singolo biglietto da tre euro – che dà anche diritto al parcheggio gratuito – è stato formulato un pacchetto per otto spettacoli al prezzo scontato di 20 euro.

«Il progetto – spiegano i promotori – intende rappresentare una prima iniziativa capace di coniugare l’importanza della diffusione della cultura della mobilità sostenibile, che sta alla base del nuovo parcheggio R1, dotato di bus navetta e biciclette per consentire lo scambio con i mezzi privati, con l’importanza di rivalutare un luogo storico della città di proprietà di AMT mettendolo a disposizione dei cittadini per trascorrere piacevolmente, in famiglia e con gli amici, le sere d'estate in città!»

Giovedì 12 luglio alle ore 10.45 sarà presentato il cortometraggio "Librino Express" nato  per sensibilizzare al problema delle violenze sui mezzi pubblici attraverso un’azione di prevenzione educativa. Il corto diretto da Alfio D'Agata – con Giuseppe Coco assistente alla regia – e prodotto da Fabio Fagone, è stato girato negli scorsi giorni a Catania su iniziativa di AMT, e nato proprio da un’idea del presidente dell’Azienda metropolitana trasporti Puccio La Rosa e del consigliere di amministrazione Raffaella Mandarano, nell'ambito della campagna di sensibilizzazione “Autobus sicuri”.

“Librino express” racconta in una giornata la storia di un ragazzino del quartiere e di suo nonno: un incontro-scontro generazionale che porterà al dialogo e alla consapevolezza dell’inutilità del gesto vandalico ad un mezzo pubblico, e delle conseguenze che questo può comportare. Il risultato finale è, in prospettiva, una visione positiva del quartiere, anche attraverso il coinvolgimento nel cast di alcuni ragazzi dell'Istituto Cirino La Rosa, un centro socio-educativo ed assistenziale catanese che ospita minori in condizioni di disagio.

Al cortometraggio hanno partecipato, a titolo gratuito, 32 attori, tra professionisti e comuni cittadini, tutti rigorosamente siciliani, tra i quali spiccano nomi come Tuccio Musumeci, Gino Astorina, Cristiano Di Stefano, Manuela Ventura, Eduardo Saitta, Aldo Messineo, Antonio Pandolfo e Vincenzo Spampanato, che curerà la composizione della colonna sonora.

“Librino express” racconta in una giornata la storia di un ragazzino del quartiere e di suo nonno: un incontro-scontro generazionale che porterà al dialogo e alla consapevolezza dell’inutilità del gesto vandalico ad un mezzo pubblico, e delle conseguenze che questo può comportare. Il risultato finale è, in prospettiva, una visione positiva del quartiere, anche attraverso il coinvolgimento nel cast di alcuni ragazzi dell'Istituto Cirino La Rosa, un centro socio-educativo ed assistenziale catanese che ospita minori in condizioni di disagio.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0