Il concerto

A Zafferana swing sotto il Vulcano con HJO Jazz Orchestra

Il 18 agosto all'Anfiteatro Falcone e Borsellino l'evento organizzato dalla Camerata Polifonica Siciliana

L'orchestra jazz diretta da Sebastiano Benvenuto Ramaci esegue in chiave swing autori classici come Brahms e Bizet, jazz come Ellington e Basie, latin come Jobim e Sandoval

HJO Jazz Orchestra

Sebastiano Bruno Ramaci dirige l'HJO Jazz Orchestra

Il festival Internazionale Cornistico dell’Etna si apre sabato 18 agosto alle ore 21 con il concerto “Swing sotto il Vulcano” organizzato dalla Camerata Polifonica Siciliana all’Anfiteatro Falcone Borsellino di Zafferana Etnea, evento che fa parte del cartellone 2018 di “Etna in scena”.

Sul palco ci saranno i 17 elementi della HJO Jazz Orchestra diretta da Sebastiano Benvenuto Ramaci, la grande orchestra siciliana che ha recentemente accompagnato Dee Dee Bridgewater nel suo unico concerto siciliano, a cui si aggiunge il cornista Giovanni Hoffer, musicista di rango internazionale che grazie alla sua duttilità riesce a spaziare dalla musica contemporanea (ha collaborato anche con Michael Nyman e Ludovico Einaudi) al jazz (nella musica afro-americana ha collaborato con Terenche Blanchard, Kenny Wheeler, Maynard Ferguson, Paolo Silvestri e Xavier Girotto), fino al pop (ha suonato al fianco di Vasco Rossi, Francesco Renga, Niccolò Fabi e Pacifico) all’elettronica.

Quello di sabato 18 agosto sarà un concerto dedicato ai più importanti brani del repertorio classico e jazz reinterpretati in chiave swing. L’HJO Jazz Orchestra spazierà dai grandi compositori classici come Georges Bizet e Johannes Brahms, ai compositori swing e jazz come George Gershwin e Glenn Miller, fino ai più importanti brani della letteratura swing, dagli Anni 30 agli Anni 60, resi famosi dalle più importanti orchestre dell’epoca come quelle di Glenn Miller, Count Basic, Duke Ellington e Dizzy Gillespie.

Questo il programma: “Strike Up The Band” di George Gershwin; “Take The A Train” di Duke Ellington; “Caravan” di Duke Ellington; “Shyni Stocking” di Count Basie; “April In Paris” di  Count Basie; “Bizet Has His Days” di  Georges Bizet: Hungarian Dance N.5 di Johannes Brahms; “In The Mood” di Glenn Miller; “Manteca” di Dizzy Gillespie, con il corno di Giovanni Hoffer che suonerà anche in “A Night In Tunisia” di  Dizzy Gillespie, “Moanin” nell’arrangiamento di  Quincy Jones,“Don’t Get Around Much Anymore” di Duke Ellington, “I Got Rhythm” di George Gershwin, “Summertime” di George Gershwin. L’ultima parte del concerto della HJO Jazz Orchestra sarà poi “latin”, di matrice sudamericana con “Desafinado” di Antônio Carlos Jobim, “Perdido Cha Cha” di Juan Tizol, “Adios Cha Cha” di Tito Rodriguez, “Mambo Caliente” di Arturo Sandoval, e “Tico Tico” di Zequinha De Abreu.

HJO Jazz Orchestra

Nasce nel 2012 a Catania, interpretando i brani più importanti della letteratura swing, dagli Anni 30 agli Anni 60. Tra le produzioni firmate HJO Jazz Orchestra: Era swing, Le voci dell’era swing, Tributo a Frank Sinatra, Tributo al Sudamerica, Tributo a Duke Ellington, Tributo a Glenn Miller, Tributo a George Gershwin e l’ultimo Classic in Swing, concerto in cui vengono riproposti i brani più importanti del repertorio classico in chiave swing. L’HJO Jazz Orchestra, creata e diretta da Sebastiano Benvenuto Ramaci, ha avuto l’onore di accompagnare grandi artisti del calibro di Joyce Juille, Rosalba Bentivoglio e Dee Dee Bridgewater.

I musicisti: sassofoni Andrea Iurianello, Leonardo Adornetto, Francesco Di Bennardo, Alberto Guzzardi, Giovanni La Ferla; trombe Matteo Frisenna, Dario Scimone, Salvo Musumeci, Giulio Caruso; tromboni Alfredo Vitale, Antonio Caldarella, Mario Basile, Salvo Ranno; contrabbasso Carmelo La Manna; piano Angelo Fichera; batteria Giovanni Caruso.

Giovanni Hoffer

Già membro stabile dell'orchestra del Teatro alla Scala di Milano, attualmente è in forze al Teatro Comunale di Bologna (3° corno). Diplomato in corno al conservatorio di Milano "Giuseppe Verdi" nel 1991, ha iniziato subito un'intensa attività come professore d'orchestra collaborando con le principali istituzioni italiane tra cui l'orchestra del "Teatro alla Scala" di Milano, l'orchestra del "Maggio musicale Fiorentino", l'orchestra del "Teatro comunale di Bologna", l'orchestra sinfonica della "R.A.I." e l'orchestra sinfonica "Giuseppe Verdi” di Milano. Partecipa a numerose tournee internazionali con direttori di fama mondiale tra cui Lorin Maazel, Riccardo Muti, Daniel Barenboim e Daniele Gatti. Viene chiamato a collaborare anche come musicista di scena al "Piccolo Teatro" di Milano lavorando a stretto contatto con Giorgio Strehler. Grazie alle sue doti di duttilità di linguaggio la sua attività spazia tra la musica contemporanea - collaborando con i principali ensemble italiani tra cui "Sentieri Selvaggi" e "Divertimento Ensemble" che lo portano ad esibirsi in importanti rassegne e con autori del calibro di Franco Donatoni, Michael Nyman e Ludovico Einaudi -  il Jazz dove si impone come punto di riferimento per il corno francese, partecipando a rassegne quali "Umbria Jazz Winter" e a collaborare con vari artisti tra cui Terenche Blancha rd, Kenny Wheeler, Maynard Ferguson, Paolo Silvestri e Xavier Girotto, e la musica Pop, dove incide per numerosi artisti come Vasco Rossi, Francesco Renga, Niccolò Fabi, Pacifico e molti altri.Nel 2006 fonda il gruppo "Hofferquattro" ,primo gruppo jazz italiano ad avere come leader il corno francese, con il quale pubblica con l'etichetta jazz Daily "LatINside", il primo album. Recentemente è entrato a far parte della Italian Jazz Orchestra diretta da Paolo Silvestri con Enrico Pierannunzi nel ruolo di solista. Attualmente è impegnato in diverse formazioni: in duo con pianoforte, in trio, in quartetto, fino al duo con vari Dj's dove le potenzialità della musica elettronica sono esplorate durante performance dal vivo. All'attività concertistica affianca l'attività didattica in ambito internazionale, in particolare in ambito Jazz. Nel 2010 è invitato come docente al seminario internazionale di jazz e musica latina presso il Palau de la Musica di Valencia in collaborazione con "Berklee college of music" di Boston. Nel 2011 è stato invitato come docente all’Italian Brass Week di Santa Fiora insieme ad altri docenti di fama mondiale. Nel 2014 ha partecipato al seminario internazionale cornistico di Barcellona.

SWING SOTTO AL VULCANO

HJO Jazz Orchestra 

direttore Sebastiano Benvenuto Ramaci

special guest Giovanni Hoffer

Informazioni Tel. 3920889640

Anfiteatro Falcone Borsellino - Via della Montagna, 2 - Zafferana Etnea (Ct)

Biglietti: da 13 a 10 euro

Prevendite: boxoffice.cpsmusic.com; ticketone.it; tickettando.it

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0