Musica

A Catania la diversità in musica dei Mzaza

Giovedì 27 settembre da SpiazZo la formazione vincitrice del "Queensland Music Award" che ripropongono i suoni dei Balcani francesi agli appassionati di vodka e ai sofisticati amanti del folk di tutto il mondo

La formazione è guidata dall'incantevole cantante francese-sefardita Pauline Maudy e annovera musicisti provenineti da Bosnia, Lettonia , Grecia, Turchia, Francia e Australia

Mzaza

Mzaza

Giovedì 27 settembre da SpiazZo (la location estiva del Centro Zo di Catania) saliranno sul palco i Mzaza con la loro impressionante musicalità - abilmente realizzata con fisarmonica, violino, percussioni, contrabbasso e chitarra flamenca -che abbraccia la diversità, il vecchio e il nuovo, il familiare e l'estraneo, attraverso melodie senza tempo. È l'intramontabile musica e le storie che alimentano un intenso spettacolo dal vivo, un viaggio musicale indimenticabile, che ha rapito il pubblico al Mona Foma, al Queensland Music Festival, al Cygnet, al National e al Woodford Folk Festival, e ha visitato le onde internazionali a livello internazionale. Tecnica sbalorditiva, composizioni uniche e spettacoli accattivanti hanno guadagnato il sostegno di Mzaza per il calibro di Violent Femmes (USA) Yasmin Levy (Israele), Melbourne Ska Orchestra (AUS), Baba Zula e Baro Banda (Turchia), e DJ Click (Francia). 

Vincitori del "Queensland Music Award" Mzaza lavorano per riproporre i suoni dei Balcani francesi agli appassionati di vodka e ai sofisticati amanti del folk di tutto il mondo. Guidati dall'incantevole cantante francese-sefardita Pauline Maudy, questo gruppo pluripremiato di musicisti dalla Bosnia, Lettonia , Grecia, Turchia, Francia e Australia ha incantato il pubblico con prestazioni potenti e ispirate. Intensi spettacoli dal vivo mostrano il dono fenomenale del gruppo di reinventare le tradizioni musicali, creando qualcosa di nuovo dalla vecchia tradizione.

Nel 2015 Mzaza ha rilasciato Ghosts, un album mixato dall'ingegnere nominato da ARIA Robin Mai e con una collezione di straordinari collaboratori musicali. Con gran parte del materiale originale in francese o inglese e ispirato alla musica balcanica, Ghosts ha occupato per tre settimane le AMRAP Metro Charts, è stato la colonna sonora del lungometraggio della PBS di Melbourne e ha trascorso cinque settimane nei primi 20 posti di 4ZZZ.

Pauline Maudy - voce
Greta Kelly - kamanche, violino, voce
Jordan Stamos - tombak, darabuka, bendir
Ance Deksne - fisarmonica, voce
John Robertson - chitarra, voce
Goran Gajic - contrabbasso, voce

Ingresso euro 8 (ridotto studenti 5)

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0