Classica

A Catania il tango da concerto del duo Opus Ludere

Il 28 ottobre, alle 18, al Katane Palace Hotel il chitarrista Davide Sciacca e il flautista Domenico Testaì eseguono brani di tano da concerto di Francesco Santucci, Joe Schittino, Andrea Amici e Roberto di Marino scritti espressamente per il duo

Toccherà questa volta al duo formato dal chitarrista Davide Sciacca e dal flautista Domenico Testaì esibirsi per la Società Catanese Amici della Musica, giunta al secondo appuntamento della stagione artistica 2018-2019 dal titolo "Florilegi sonori", sotto la presidenza di Tony Maugeri e la direzione artistica di Anna Rita Fontana

Opus Ludere

Il duo Opus Ludere ovvero il chitarrista Davide Sciacca e il l flautista Domenico Testaì

Toccherà questa volta al duo Opus ludere esibirsi per la Società Catanese Amici della Musica, giunta al secondo appuntamento della stagione artistica 2018-2019 dal titolo Florilegi sonori, sotto la presidenza di Tony Maugeri e la direzione artistica di Anna Rita Fontana. Il calendario prosegue al Katane Palace Hotel di via Finocchiaro Aprile 110 a Catania, alle 18 di domenica 28 ottobre, col duo suddetto composto dal flautista Domenico Testaì e dal chitarrista Davide Sciacca. Si tratta di una  formazione sui generis, il cui nome Opus ludere allude a un progetto sul tango da concerto di autori italiani, quali Francesco Santucci (sassofonista dell’orchestra della Rai), Joe Schittino (direttore dell’Istituto Musicale di Caltagirone), Andrea Amici e Roberto di Marino che hanno scritto brani dedicandoli espressamente al duo.

Davide Sciacca

Davide Sciacca

Il chitarrista Davide Sciacca - che si esibisce anche in altre formazioni quali il Ten Strings Duo con la violinista Marianatalia Ruscica, e il Counter Irish Project, con il controtenore Riccardo Angelo Strano, una pazza idea tra il classico e il pop che si potrà ascoltare nel cd della casa discografica Farelive con arrangiamenti di brani del folklore irlandese -, ha conseguito il diploma in chitarra con il massimo dei voti all’istituto musicale Vincenzo Bellini di Catania, perfezionandosi con il concertista Carlo Ambrosio. Ha completato gli studi conseguendo, nel 2010, il diploma accademico di secondo livello abilitante all'insegnamento dello strumento musicale e, nel 2012, il diploma accademico di secondo livello in discipline musicali a indirizzo interpretativo-compositivo in chitarra con il massimo dei voti e la lode all'istituto musicale Bellini di Caltanissetta sotto la guida del maestro Renato Pace con una tesi sulle opere per oboe e chitarra del compositore francese Napoleon Coste. Nel 2013 ha conseguito brillantemente il master di I livello in nuove tecnologie applicate alla musica presso il medesimo istituto. Nel 2015 ha ottenuto il diploma accademico di secondo livello in musica da camera al Conservatorio Bellini di Palermo. Nel dicembre 2016 ha conseguito il prestigioso master di secondo livello in esecuzione ed interpretazione della musica contemporanea al Conservatorio Santa Cecilia di Roma, sotto la guida del concertista di fama internazionale Arturo Tallini. E’ risultato vincitore di primi premi in più di trenta competizioni nazionali ed internazionali, come solista o camerista. Nel corso degli anni i compositori Andrea Amici, Laurent Boutros, Roberto Cipollina, Francesco Santucci, Domenico Scaminante, Andrea Schiavo, Joe Schittino e Giuseppe Torrisi gli hanno dedicato composizioni originali.

Domenico Testaì

Domenico Testaì

Il flautista Domenico Testaì si è diplomato brillantemente nel 2002, abilitandosi poi nel 2009 all’insegnamento nella classe di concorso ag77, e specializzandosi successivamente in discipline musicali nel ramo esecutivo-compositivo. E’ risultato idoneo all’accademia del Maggio Musicale fiorentino, alle selezioni dell’Orchestra Giovanile Italiana, al “Progetto palcoscenico” di Pescara e, tramite concorso, alla banda della Polizia di Stato. Ha partecipato a masterclass, da effettivo, con diversi docenti, tra i quali, per il flauto, Vella, Persichilli, Marasco, Fromanger, Mazzanti, Montafia, Formisano, Oliva, Taballione e Manco; mentre per la musica da camera e direzione, è stato allievo di Berman, Sciarretta, Manuli, Filippini, Bolgiagli e Vinciguerra. Ha più di 100 concerti in attivo di musica da camera che va dal duo al quintetto, in varie formazioni, oltre 20 da solista con orchestre e orchestre da camera. Svolge altresì attività orchestrale sia sinfonico che lirico e ha partecipato a registrazioni di cd e dvd dal vivo tra i quali il concerto live organizzato dal patrocinio delle belle arti suonando il concerto KV 314 di W.A. Mozart. Vincitore di numerosi concorsi di musica da camera e da solista, ha collaborato con il Teatro “Vittorio Emanuele” di Messina e con l’orchestra Stesigoros, con la Filarmonica Belliniana della Kore di Enna e l’orchestra filarmonica San Nicolò di Mascalucia, con l’orchestra Euromediterranea e l’orchestra “Jupiter di Meda (in provincia di Milano). Ha suonato come primo flauto in diverse opere come Tosca, Traviata, Norma, Cavalleria Rusticana, pagliacci, Barbiere di Siviglia, Aida e L’elisir d’amore in qualità di primo flauto. Si è altresì esibito in vari teatri catanesi, tra i quali Piccolo Teatro Massimo Bellini e nella banda militare della Brigata Aosta (Sicilia). E’ docente di flauto all’Istituto Comprensivo Vittorino da Feltre dove dirige l’orchestra della scuola e cura gli arrangiamenti.

Programma di sala

Francesco Santucci Habanera e Tango

Andrea Amici El tango

Francesco Santucci La luna y lo Ruisenor  

Joe Schittino Sdebitango

Francesco Santucci La Bruja Loca

Roberto Di Marino Sonata per flauto e chitarra (Allegro-Adagio-Vivo)

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0