Il festival

"A tutto volume", Ragusa tra cultura arte e bellezza

Dal 15 al 17 giugno, la città iblea ospita la nona edizione del festival letterario ideato e promosso da Alessandro Di Salvo e dalla Fondazione degli archi, con la collaborazione di tre guest director del calibro di Loredana Lipperini, Massimo Cirri e Tiziano Scarpa

Considerata dalla stampa nazionale fra le 20 kermesse del libro più importanti d’Italia, con "A tutto volume" per un intero week end le strade, le piazze, i vicoli e i luoghi più suggestivi di Ragusa superiore e di Ibla, faranno da cornice agli oltre 70 appuntamenti letterari, tutti a ingresso gratuito

A tutto volume

Piazza San Giovanni a Ragusa sarà uno dei palcoscenici principali di "A tutto volume"

Da venerdì 15 a domenica 17 giugno, Ragusa diventa ancora una volta capitale della cultura con il festival A Tutto Volume, giunto alla sua nona edizione. Per un intero week end le strade, le piazze, i vicoli e i luoghi più suggestivi di Ragusa superiore e di Ibla, faranno da cornice agli oltre 70 appuntamenti letterari, tutti a ingresso gratuito, inseriti nel programma firmato da Alessandro Di Salvo, ideatore e promotore della manifestazione, e dalla Fondazione degli Archi assieme ai tre guest director Loredana Lipperini, Massimo Cirri e Tiziano Scarpa. Tra gli ospiti nomi di primissimo piano del panorama culturale italiano, da Daria Bignardi, che venerdì 15 giugno in piazza San Giovanni, alle 18.30, inaugurerà la kermesse presentando il suo Storia della mia ansia (Mondadori), a Paolo Mieli, Riccardo Iacona, Tiziana Ferrario, Aldo Cazzullo, Filippo La Porta e Alessandro Robecchi.

Daria Bignardi

Daria Bignardi

«Le novità di quest’anno – annuncia Loredana Lipperini – sono non soltanto di avere due scrittori di rango come Daria Bignardi e Gianfranco Calligarich, ma di avere anche un personaggio interessantissimo come Annamaria Testa, che lavora da anni nell’ambito della creatività e che potrà raccontare al pubblico di Ragusa non soltanto come ci si approccia a un libro o come si scrive un libro, ma come si comunica».

Loredana LipperiniLoredana Lipperini

A Tutto Volume, che quest’anno è stato inserito tra i primi 20 festival letterari più importanti d’Italia nella classifica di Robinson, l’inserto culturale del quotidiano La Repubblica, è la dimostrazione concreta che la cultura può rappresentare un volano per l’economia di un territorio.

Alessandro Di Salvo

Alessandro Di Salvo

Lo provano gli hotel ragusani che, in questo fine settimana, saranno tutti pieni. «Quasi tutte le strutture turistiche sono in sold out proprio perché in tantissimi, dalla Sicilia ma anche dal resto d’Italia, hanno deciso di scegliere il festival per coniugare anche la propria vacanza nel Sud Est siciliano – ha spiegato Alessandro Di Salvo –. Abbiamo un’offerta culturale straordinaria grazie a 36 incontri che si svilupperanno nel centro storico di Ragusa, sia il venerdì che il sabato, per poi trasferirci come ormai tradizione vuole la domenica a Ragusa Ibla. Ai nostri incontri ufficiali si aggiungono anche i tantissimi di Extravolume, anche in questo caso un’offerta straordinaria. Addirittura alle 17 di sabato 16 giugno avremo in contemporanea ben 12 incontri e credo che difficilmente accada anche in altri eventi in Sicilia. Ma quel che mi piace sottolineare di più è il sistema città che ha sempre funzionato e funziona perfettamente. C’è sempre grande attenzione per il festival. Ormai c’è un vero e proprio passaparola perché Ragusa è bella, si mangia bene, c'è anche la cucina stellata, ci sono belle location, il pubblico è molto attento e si vendono tanti libri. Insomma siamo riusciti a far passare un messaggio di cultura, arte e bellezza che è poi la grande attrattiva di questo festival per migliaia di lettori e di turisti il cui numero ogni anno è sempre in crescita».

A tutto volume Ibla

Anche Ragusa Ibla è coinvolta durante "A tutto volume" 

Ampio spazio sarà dedicato alla saggistica con letture, analisi e approfondimenti per fotografare l’attualità politica, economica e sociale del nostro Paese. Tra gli ospiti, infatti, il direttore del Corriere della Sera Luciano Fontana, il vicedirettore de Il Fatto Quotidiano Stefano Feltri, l’ex magistrato Gherardo Colombo, l’economista Vincenzo Visco. Gianluigi Nuzzi presenterà le sue inchieste in Vaticano, Pino Corrias una mappa inedita dei luoghi italiani che dimorano nella nostra memoria. Riccardo Iacona entrerà nei palazzi di giustizia, Vincenzo Imperatore nelle banche. Giorgio Ieranò guiderà i lettori in un viaggio nel mar Egeo e nelle isole mitologiche, Elena Mora in quello nel corpo delle donne, Vito Mancuso lungo i sentieri dell’esistenza. Tanti anche i protagonisti della narrativa, da Alessandro Milan a Marco Ardemagni, alla scrittrice spagnola Clara Sanchez.

Stefano Feltri

Stefano Feltri

Non solo libri ma anche reading e momenti di spettacolo. Tiziano Scarpa, che al suo debutto da “direttore ospite” condurrà Filippo La Porta e Federico Fubini, curerà per questa sezione un incontro speciale dal titolo Il vendicatore dell’infelicità, iniziativa del progetto Infinito200 per celebrare il bicentenario de L’infinito di Giacomo Leopardi. Quest’anno anche un appuntamento speciale dedicato al Premio Goliarda Sapienza–Racconti dal Carcere, il concorso letterario internazionale dedicato ai detenuti. Verrà proiettato il cortometraggio La legge del numero uno realizzato in collaborazione con Rai Fiction e diretto da Alessandro D’Alatri, vincitore dell’International Fest Roma FilmCorto. Il programma completo su www.atuttovolume.org.

Tiziano Scarpa

Tiziano Scarpa

fava_lucia@yahoo.it

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0