Il festival

C come custode e cultura

Con il Premio ai Promotori della Lettura allos crittore Giuseppe Lupo si apre il 31 agosto Naxos Legge festival delle narrazioni, della lettura e del libro che, per tutto il mese di settembre, propone convegni, incontri e mostre nel nome dell’arte e della bellezza

E CustoDire la Bellezza sarà il tema lungo cui si snoderanno gli appuntamenti dell’VIII edizione della rassegna che si apre il 31 agosto al Lido di Naxos con l’assegnazione del Premio Promotori della Lettura allo scrittore Giuseppe Lupo che, con il suo "Gli anni del nostro incanto", si è appena aggiudicato il Premio Viareggio Rèpaci

Giuseppe Lupo

Lo scrittore Giuseppe Lupo

Cura, custodia, tutela. Sono sempre state parole care a Naxos Legge, la rassegna che da ormai 8 anni, si occupa di mantenere un faro acceso sulla cultura e di riconoscere i meriti a coloro che condividono questa missione. E CustoDire la Bellezza sarà il tema lungo cui si snoderanno gli appuntamenti dell’VIII edizione della rassegna che si apre il 31 agosto al Lido di Naxos con l’assegnazione del Premio Promotori della Lettura allo scrittore Giuseppe Lupo che, con il suo Gli anni del nostro incanto, si è appena aggiudicato il Premio Viareggio Rèpaci. «Il simbolo di questa edizione - afferma la professoressa Fulvia Toscano, direttrice artistica del festival - è un ombrello, che può custodire la Bellezza, al riparo dal tempo ma non fuori dal tempo. Un ombrello che ci faccia ascendere non per prendere le distanze ma per cambiare la prospettiva sul mondo. Uno sguardo nuovo con cui ri-guardare le cose, per prendersene cura». E di cultura e custodi della sua bellezza saranno infarciti tutti gli appuntamenti con studiosi, scrittori, giornalisti (tra gli altri la scrittrice Marinella Fiume, l’archeologo Paolo Matthiae, il poeta Franco Arminio, lo storico Giuseppe Parlato, il filologo Giorgio Ieranò) che fino fino al 1° ottobre animeranno vari luoghi della Sicilia orientale (Ficarra, Letojanni, Castelmola, Scaletta Zanclea, Città metropolitana di Messina, Castiglione, Linguaglossa, Piedimonte Etneo, Siracusa). Oltre al premio assegnato a Lupo, NaxosLegge, che da quest'anno fa parte della Rete dei Festival del Sud, assegnerà altri due premi: il nuovo premio “Comunicare l’antico” che, in collaborazione col Parco archeologico di Naxos, sarà assegnato sabato ad Archeoclub di Sicilia, Inda di Siracusa, Cnr-Ibam di Catania, Missione archeologica delle Domus di Villa San Pancrazio di Taormina e Moisa (associazione internazionale di studi sulla musica greca e romana); e il premio La tela di Penelope, per la sezione “Le donne non perdono il filo”, che sarà consegnato il 22 settembre alla regista Liliana Cavani.

Il calendario degli eventi su www.naxoslegge.com

mariaenzagiannetto@gmail.com

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0