L'incontro

Simon Reynolds, tutto quello che non sapevate sul glam rock

Per "Leggo.Presente indicativo", mercoledì 13 dicembre a Catania, unica tappa del Sud Italia, il celebre critico musicale inglese presenta il suo "Polvere di stelle. Il glam rock dalle origini ai giorni nostri", edito da Minimum Fax

Mercoledì 13 dicembre, alle ore 20.30, presentazione di "Polvere di stelle. Il glam rock dalle origini ai giorni nostri" (minimum fax) del critico musicale inglese Simon Reynolds al SAL Spazio Avanzamento Lavori di Catania, unica tappa per il Sud Italia. Introduce Giuseppe Lorenti, reading di Marco Sciotto e selezioni musicali di Renato Mancini

David Bowie, Iggy pop, Lou Reed

Glam icons: David Bowie, Iggy pop, Lou Reed il 16 luglio 1972 al Dorchester Hotel di Londra

Tutto lo staff di Leggo. Presente indicativo si prepara ad accogliere con grande emozione un ospite davvero eccezionale: nel SALotto Letterario, allestito nel Borgo Creativo del SAL Spazio Avanzamento Lavori di Catania, si accomoderà uno dei più grandi critici musicali viventi, con un libro sul capitolo più sfavillante della storia del rock, destinato a occupare gli scaffali delle librerie di tutti gli appassionati di musica e non solo: Simon Reynolds, nel suo breve tour italiano – solo 4 date! - ha scelto Catania e Leggo. Presente indicativo per presentare "Polvere di stelle. Il glam rock dalle origini ai giorni nostri", edito da Minimum Fax.
Con il rigore filologico del critico, ma l'entusiasmo di un fan sfegatato, Reynolds racconta l'irruzione sulla scena musicale degli anni '70 di un genere nuovo, eccessivo e teatrale, che divamperà “contro quel tetro scenario di barbe e jeans” e sconvolgerà le classifiche, la moda, la pubblicità e le arti figurative tutte continuando a irradiare la luce dei suoi lustrini fino al giorno d'oggi, in un'irresistibile e rutilante cavalcata da David Bowie fino a Lady Gaga.

Simon Reynolds

Simon Reynolds

Mercoledì 13 dicembre, alle ore 20.30, presentazione di Polvere di stelle al SAL Spazio Avanzamento Lavori, unica tappa per il Sud Italia. Introduce Giuseppe Lorenti, reading di Marco Sciotto e selezioni musicali di Renato Mancini. L'ingresso è gratuito.

Il libro. Da Marc Bolan ad Alice Cooper, da Gary Glitter a Lou Reed, dai Roxy Music ai New York Dolls, da Wayne County ai Queen, dagli Ultravox ai Kraftwerk, dal "Rocky Horror Picture Show" a "L’uomo che cadde sulla Terra", senza dimenticare un’esauriente panoramica sugli strascichi del fenomeno: Johnny Rotten, Kate Bush, Grace Jones, Prince, Madonna, Marilyn Manson, Lady Gaga e Kanye West, per fare solo alcuni nomi. A farla da padrone è però David Bowie. Concepito e scritto quasi interamente prima del 2016, "Polvere di stelle" è stato rivisto e arricchito in seguito alla scomparsa del Duca Bianco.

Simon Reynolds Polvere di stelle

Simon Reynolds ne ripercorre la traiettoria personale e artistica a cavallo tra Inghilterra e Stati Uniti – non a caso i due paesi d’origine del glam rock – con la vertiginosa e straordinaria profondità analitica di cui è maestro, senza tentazioni agiografiche ma con la passione di un fan sconvolto dalla sua morte improvvisa. Ancora una volta la musica è utilizzata come lente per leggere i periodi storici, tracciando nessi spesso coraggiosi tra le forme artistiche più disparate: Oscar Wilde diventa così il «profeta del glam», mentre l’ascesa del rock parodico negli anni Settanta rientra nel concetto di «maniera» delineato da Oswald Spengler nel "Tramonto dell’Occidente". Leggere Reynolds significa (ri)scoprire interi universi musicali, raccontati con uno stile che da oltre dieci anni affascina un pubblico di lettori italiani sempre più entusiasta.

Simon Reynolds (Londra, 1963) è uno dei più importanti critici musicali contemporanei. Collaboratore di "Melody Maker", "The New York Times", "Village Voice", "Spin", "The Guardian", "Rolling Stone", "The Observer". Ha pubblicato numerosi bestseller, tra cui "Totally Wired – Post Punk 1978 – 1984", "Energy Flash" e "Retromania". Alcune recensioni: “Reynolds inietta la consueta dose di generosità critica e intellettuale, alimentando ulteriormente la sua verve analitica in forza dell'amore che riserva a molti dei protagonisti presi in esame”. Daniele Ferriero, Rumore. “Nel glam rock vale tutto, e questo è quello che Simon Reynolds non smette di dirci in queste 700 pagine.” Giulia Cavaliere, Rolling Stone.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0