Il trionfo della birra

Mastro Birraio, la Caverna del buon bere

La Caverna del mastro birraio di Acireale dal 2004 è punto di riferimento per gli appassionati di birre artigianali che l’imprenditore Giacomo Grasso produce secondo una tecnica rigorosa

Malto, acqua, luppolo e lievito, senza additivi o conservanti. Rigorosamente artigianale la birra prodotta e servita alla Caverna del mastro birraio di Acireale, autentico punto di riferimento per quanti sono appassionati di quella che risulta essere una delle bevande più diffuse. Correva l’anno 2004 quando Giacomo Grasso decise di trasformare in professione quella che sino ad allora era stata soltanto una passione, partendo da una produzione per uso domestico

Cavewrna Mastro Birraio Acireale

La Caverna del mastro birraio di Acireale

Malto, acqua, luppolo e lievito, senza additivi o conservanti. Rigorosamente artigianale la birra prodotta e servita alla Caverna del mastro birraio di Acireale, autentico punto di riferimento per quanti sono appassionati di quella che risulta essere una delle bevande più diffuse. Correva l’anno 2004 quando Giacomo Grasso decise di trasformare in professione quella che sino ad allora era stata soltanto una passione, partendo da una produzione per uso domestico. Prove tecniche per capire dove si poteva arrivare, ma soprattutto come si doveva partire per far sì che ci si potesse rivolgere al popolo dei bevitori di birra.

Caverna Mastro Birraio Acireale

La qualità, come accade sovente, intercettò subito i buongustai ovvero coloro che riescono a distinguere senza patemi la differenza che intercorre tra la birra confezionata in maniera artigianale e quella di provenienza industriale. La Caverna del mastro birraio, quindi, ci mise poco a diventare la meta preferita per quanti si intendono davvero di birra e, al tempo stesso, sono pronti ad apprezzare le prelibatezze gastronomiche della “casa”, per l’occasione strutturata alla maniera dei brewpub con tanto di assortimento di carni, in prevalenza quelle cucinate alla brace e gli immancabili hamburger. Uno stile capace di incontrare gusti molteplici, con la birra artigianale che si identifica come stella polare, in quanto riferimento principale per quanti scelgono l’ormai noto ritrovo di Acireale, felice anche dal punto di vista della collocazione geografica, a poche centinaia di metri dal casello autostradale, cinque minuti dal centro cittadino, altrettanti dalla litoranea e da vari imbocchi per i paesi pedemontani.

Caverna Mastro Birraio Acireale

Ma anche se sotto il profilo logistico non fosse stato così agevole da raggiungere, La Caverna del mastro birraio avrebbe meritato ugualmente di essere scelta per assaporare birra e carni di prima qualità. Bionda, rossa, ambrata o bianca, la birra prodotta e servita nel celebre locale acese viene confezionata attraverso una ricetta base, elaborata nel corso degli anni, così da perfezionare sempre più la deliziosa bevanda. La “Caverna” resta aperta dal giovedì alla domenica; negli altri tre giorni, i primi della settimana, gli esperti “mastri” lavorano per mettere a punto una produzione che si aggira sui mille litri, fabbisogno stimato per le quattro serate di apertura. Birra e carni di qualità, ma non solo. I giovedì spazio anche al gioco, con il coinvolgente Cervellone; i venerdì è la volta della musica dal vivo tra pop, rock e contemporanea. Atmosfera in linea con le tradizioni familiari dei proprietari, imprenditori raffinati e di prim’ordine, capaci di catturare l’attenzione tanto di molti giovani che di intere famiglie, per un target che nel corso degli anni si è ampliato e ha richiamato sempre più clienti dalla vicina Catania e dall’hinterland. L’ampio e funzionale parcheggio, poi, rappresenta una marcia in più per questo ritrovo che consente di assaporare in pieno i piaceri dell’autentica birra artigianale preparata attraverso una tecnica rigorosa che il titolare della “Caverna”, Giacomo Grasso, ha appreso in prima persona ed affinato frequentando corsi promossi un po’ ovunque da Unionbirrai.

«Le competenze che ho acquisito – spiega il patron della “Caverna” – mi sono servite anche per trasmetterle ad altri mastri birrai che ho formato e che sono stati capaci di confezionare birre sempre apprezzate».
Il tutto all’insegna della qualità e dell’impeccabile servizio, sempre “di casa” alla Caverna del mastro birraio che proprio in questi due elementi identifica le proprie chiavi di un successo ormai da tempo consolidato e destinato a crescere ulteriormente.

g.rizzo@oggipress.it

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0