Cineincontri

Davide Vigore: «Porto a Enna i protagonisti del cinema»

Il regista ennese, che ha collaborato con Paolo Sorrentino per il film "Loro", organizza nella sua città CineKore, un ciclo d’incontri le maestranze del cinema italiano: attori anzitutto, come Leo Gullotta e Tiziana Lodato, ma anche registi e produttori cinematografici

Con gli incontri di CineKore Vigore ha voluto dare un’interessante opportunità agli studenti, che grazie al contatto diretto con autori e artisti del cinema italiano possono ampliare il loro bagaglio culturale

Leo Gullotta, Vanessa Lilla e Davide Vigore

Leo Gullotta, Vanessa Lilla del 64 Rooms di Enna e Davide Vigore

Nei titoli di coda che scorrono sul finale dei due “episodi” che compongono Loro, ultima controversa pellicola del premio Oscar Paolo Sorrentino, accanto al ruolo di assistente alla regia c’è il nome dell'ennese Davide Vigore. Leggere il proprio nome nel finale della pellicola al centro di animate discussioni tra chi la ama e chi la detesta, per la cruda rappresentazione di una realtà soltanto immaginata e tratta da stralci di cronache sull’uomo Silvio Berlusconi, per il giovane autore e regista è stata ad alto carico motivazionale: «E' qualcosa che mi da una grande voglia di andare avanti e un grande entusiasmo per affrontare nuovi progetti. Sto già lavorando a un primo progetto che spero di poter realizzare quest'estate».

Come già accaduto con La grande bellezza anche con Loro Sorrentino ha diviso il pubblico. «C'è chi dice sia una condanna dividere il pubblico con reazioni nettamente opposte - osserva Vigore -, io credo che sia invece una fortuna. È comprensibile che Loro non piaccia a tutti, è un film di suggestione ed atmosfere. Si racconta di un uomo in un’atmosfera meschina, magari è proprio questa atmosfera che ha disturbato qualcuno, o magari c'erano anche particolari aspettative proprio perché si parlava di Berlusconi. Molti si aspettavano un film politico, che raccontasse proprio di lui, non tanto dell'ambiente che lo ha circondato. Anche il fatto che sia stato trattato come un uomo qualunque probabilmente ha dato vita a qualche delusione».

Davide Vigore Loro

Davide Vigore alla sinistra di Paolo Sorrentino, e il cast tecnico di "Loro"

Il giovane regista ennese, 29 appena compiuti, già pluripremiato tra cui con la menzione speciale ai Nastri d’argento per il suo La viaggiatrice, cortometraggio premiato in 30 festival internazionali ed in gara anche alla 73° Mostra del cinema di Venezia, nella sezione Migrarti, in un momento di pausa dalla sua attività principale ha voluto portare nella sua città i protagonisti del cinema per metterli a confronto diretto con gli studenti universitari, senza però tralasciare i tanti appassionati di cinema. Così ha organizzato il secondo ciclo di Cinekore - incontri d'autore, che ha preso il via la scorsa settimana al 64 rooms di Enna bassa, ospite l'attrice siciliana Donatella Finocchiaro. Si tratta di un ciclo di incontri sul cinema, organizzato con il sostegno economico dell'Ersu in collaborazione con l’associazione ViSco e l’Università Kore, al quale parteciperanno attori, registi e produttori fino al 7 giugno.

Roberto Andò

Roberto Andò

Il prossimo appuntamento, martedì 22 maggio, avrà per protagonista Leo Gullotta, mentre il 30 maggio sono attesi il regista Roberto Andò e Marcello Foti, membro della giuria dei David di Donatello. Il 6 giugno sarà la volta dei produttori cinematografici Arturo Paglia e Isabella Cocuzza (Paco Cinematografica) mentre il 7 giugno concluderà la rassegna l’attrice Tiziana Lodato. Con gli incontri di CineKore Vigore ha voluto dare un’interessante opportunità agli studenti, che grazie al contatto diretto con autori e artisti del cinema italiano possono ampliare il loro bagaglio culturale. La prima edizione della rassegna ha coinvolto centinaia di studenti, ma anche molti ennesi che hanno preso parte agli aperitivi organizzati subito dopo le masterclass tenute all’UniKore con gli ospiti della rassegna. Anche quest’anno la formula prevede per ogni pomeriggio di incontri, che si terranno alle ore 18.30 al 64 rooms (fatta eccezione per Gullotta che il 22 maggio sarà alle ore 12 all’UniKore e in serata all’Al Kenisa), un aperitivo con i protagonisti del cinema italiano coinvolti nel progetto. Quest’anno, in più, alcune serate proseguiranno al caffè letterario Al Kenisa dove è in programma musica live e un concerto a sorpresa nella serata conclusiva.

Davide Vigore e Tiziana Lodato

Davide Vigore e Tiziana Lodato

«Abbiamo pensato che non era giusto escludere la città, e abbiamo deciso di organizzare anche delle attività serali - continua Vigore - come il cineforum che si tiene ogni mercoledì alle ore 21 al 64 rooms con tematiche che abbiamo individuato insieme agli studenti. Tutte attività che servono per risvegliare un po’ la coscienza collettiva».

tiziana.tavella1@gmail.com

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0