Sicilia da scoprire

Fra realismo e sogno, nella Camera delle meraviglie di Palermo

Durante il weekend che conclude le festività, sabato 6 e domenica 7 gennaio, apertura straordinaria al pubblico, durante le mattine dalle 10.30 alle 13.30. In questa occasione, per la prima volta, sarà mostrato anche il nuovo salone appena restaurato, nel quale sarà possibile ammirare un’altra raffinata decorazione Liberty, che per decenni era rimasta coperta sotto diversi strati di intonaco

La Camera delle Meraviglie, fra realismo e sogno, recentemente aperta al pubblico, è uno spazio nascosto tra le strade dell’Albergheria di Palermo. Gli infiniti fili che legano la Sicilia al mondo musulmano, sembrano in questa stanza snodarsi.
Il blu che avvolge l’astante, le sue dimensioni, la bellezza delle volute calligrafiche rendono la stanza unica al mondo

La Camera delle meraviglie di Palermo

La Camera delle meraviglie di Palermo

Durante il weekend che conclude le festività, sabato 6 e domenica 7 gennaio, la Camera delle Meraviglie di Palermo sarà straordinariamente aperta al pubblico, durante le mattine dalle 10.30 alle 13.30. In questa occasione, per la prima volta, sarà mostrato anche il nuovo salone appena restaurato, nel quale sarà possibile ammirare un’altra raffinata decorazione Liberty, che per decenni era rimasta coperta sotto diversi strati di intonaco, e recentemente restaurata da Franco Fazzio.

La Camera delle Meraviglie, fra realismo e sogno, recentemente aperta al pubblico, è uno spazio nascosto tra le strade dell’Albergheria di Palermo. Gli infiniti fili che legano la Sicilia al mondo musulmano, sembrano in questa stanza snodarsi.
Tra le tesi più accreditate, ma ancora in fase di possibili evoluzioni, in previsione dei futuri lavori di restauratori e studiosi, la stanza sembra essere un luogo di meditazione, di impatto fortemente emotivo e spirituale. Difatti, il blu avvolge l’astante, le sue dimensioni, la bellezza delle volute calligrafiche, che hanno affascinato diversi critici, tra cui anche Vittorio Sgarbi, rendono la stanza unica al mondo.

Camera delle meraviglie di Palermo
Assieme agli operatori culturali di Terradamare e ai proprietari della dimora ottocentesca, sarà possibile lasciarsi conquistare dalle suggestioni dal piccolo scrigno di Ballarò e poter ammirare anche i pavimenti in maiolica delle stanze adiacenti, la volta liberty di uno dei saloni dell’appartamento. Sulla volta liberty «Si tratta di una decorazione molto raffinata realizzata fra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento – sottolinea Fazzio -. Sono raffigurati motivi floreali riccamente compositi, dai colori pastello tipici della tavolozza di Salvatore Gregorietti, esponente di spicco del Liberty in Italia oltre che artista molto noto in quel periodo a Palermo».

Appuntamento in via Porta di Castro 239, nel tratto compreso fra via Cadorna e piazza della Pinta (e tra Palazzo dei Normanni e San Giovanni degli Eremiti) a partire dalle 10.30. La prenotazione è obbligatoria, telefonando ai numeri 329.8765958 – 320.7672134 o scrivendo a www.terradamare.org/infoline.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0