Itinerari

Maratona Fai d’autunno, la bellezza al servizio della campagna #salvalacqua

L'acqua come risorsa preziosa al centro delle giornate del Fondo Ambiente Italiano in calendario sabato 13 e domenica 14 ottobre, appuntamento all’interno della campagna di raccolta fondi "Ricordati di salvare l’Italia". La mappa dei beni visitabili in Sicilia

In accordo con la campagna #salvalacqua che il Fondo Ambiente Italiano promuove per sensibilizzare i cittadini sul valore di questa risorsa preziosa ma sempre più scarsa, quest'anno molti percorsi avranno come fil rouge l'acqua e tra i siti visitabili ci saranno numerosi fiumi, porticcioli, terme, cisterne e fontane

Villa Zingali Tetto a Catania

Villa Zingali Tetto a Catania

Sabato 13 e domenica 14 ottobre tornano le Giornate Fai d'Autunno per visitare e scoprire da vicino come il Fondo Ambiente Italiano si prende cura di tanti luoghi speciali in tutta Italia. A fare da guida, anche quest'anno un piccolo esercito di giovani apprendisti ciceroni delle varie delegazioni locali del Fai Giovani.
Un weekend in cui soffermare lo sguardo, spesso sfuggente e distratto, sulle bellezze poco conosciute e inaccessibili, grazie agli itinerari tematici e alle aperture speciali proposti dal Fai in 13 città. Le Giornate Fai d'Autunno sono realizzate dalle Delegazioni Fai e dai Gruppi Fai Giovani a sostegno della campagna di raccolta fondi Ricordati di salvare l'Italia, attiva fino al 31 ottobre.

Inoltre, in accordo con la campagna #salvalacqua che il FAI promuove per sensibilizzare i cittadini sul valore di questa risorsa preziosa ma sempre più scarsa, quest'anno molti percorsi avranno come fil rouge l'acqua e tra i siti visitabili ci saranno numerosi fiumi, porticcioli, terme, cisterne e fontane.
E’ importante verificare sul sito del Fai (www.fondoambiente.it/il-fai/grandi-campagne/giornate-fai-autunno) quali sono i luoghi aperti, gli aggiornamenti su modifiche di orari, eventuali variazioni di programma in caso di condizioni meteo avverse e la possibile chiusura anticipata delle code in caso di grande affluenza di pubblico.

Questi gli itinerari in Sicilia.

Agrigento. Itinerario “L’acqua e la storia: dai Liguorini al Castello Medievale, serbatoio comunale Itria e dalla Camera di Commercio al Palazzo Xerri”. Visite anche al Giardino della Kolymbethra, bene storico, naturalistico e paesaggistico di grandissimo rilievo, situato nel cuore della Valle dei Templi, affidato al Fai in concessione gratuita dalla Regione Siciliana per 25 anni. Un autentico gioiello archeologico e agricolo tornato alla luce dopo decenni di abbandono, è un giardino straordinario per la magnificenza della natura che qui trova la massima espressione della sua generosità e per la ricchezza dei reperti archeologici.

Palazzo Xerri Agrigento

Palazzo Xerri ad Agrigento

Caltanissetta. Un itinerario che comprende la visita all’azienda agricola Itaa “Di Rocco” della città nissena e la passeggiata naturalistica guidata nella Riserva naturale orientata Monte Capodarso Valle Dell'Imera.

Catania. Nella città etnea si trova Villa Zingali Tetto, tra i siti da non perdere a livello nazionale di questa campagna Fai d’autunno. Per visitare il palazzo signorile, nella parte alta di via Etnea, la prenotazione è obbligatoria tramite la mail catania@faigiovani.fondoambiente.it. Catania, poi, ospita l’itinerario “Sorgiva: dalle fonti del benessere alle fonti del sapere”. Un viaggio alla scoperta dei siti termali (Terme Achilliane, Terme dell'Indirizzo, Terme romane della Rotonda), dei palazzi storici e delle più importanti biblioteche della città (Biblioteca Ursino Recupero), per svelare il legame profondo che il territorio ha da sempre avuto con l'acqua. In provincia l'itinerario di Caltagirone “L’acqua nova, risposte funzionali e artistiche alla sete della città tra XVI e XX secolo”.

Enna. Itinerario denominato “L'avveniristica gestione dell'acqua nell'antica città di Morgantina”. A Nicosia, invece, apertura del Museo Diocesano di Arte Sacra.

Fontana delle Ninfe Morgantina

La Fontana delle ninfe a Morgantina

Messina. Un itinerario che porterà i visitatori alla scoperta del Borgo di Ganzirri, con i suoi laghi e canali d'acqua.

Palermo. “L’acqua tra storia e scienza”: un affascinante itinerario che si snoda lungo la costa, nel tratto compreso tra il Castello a Mare e il fiume Oreto. Si potrà fare un percorso tematico sull’acqua visitando il Castello a Mare, il porticciolo turistico della Cala, l’Ecomuseo Urbano Mare Memoria Viva e la foce del Fiume Oreto.

Il fiume Oreto a Palermo

Il fiume Oreto a Palermo

Ragusa. A causa dell’allerta meteo diffuso dalla Protezione Civile (allerta arancione per l’intero fine settimana), la delegazione FAI di Ragusa è costretta ad annullare la Giornata FAI di autunno prevista per sabato 13 e domenica 14 ottobre. La forte pioggia prevista renderebbe impossibile la visita alla storica Villa Moltisanti oltre che la esposizione del lavoro progettuale elaborato dagli studenti del Geometra “Rosario Gagliardi”, e loro stessi, in questa occasione “apprendisti ciceroni”, non potrebbero comunque rimanere due giorni sotto la pioggia. È intenzione della Delegazione recuperare la Giornata (visto anche il notevole riscontro avuto alla presentazione della visita alla Villa Moltisanti) possibilmente entro il mese di ottobre, tenuto conto delle esigenze del Comune di Ragusa, proprietario della Villa Moltisanti, dell’Istituto Scolastico “Gagliardi” e delle previsioni meteo. In ogni caso, tutte le necessarie informazioni saranno rese sulla pagina Facebook della Delegazione di Ragusa oltre che sul sito del FAI https://www.fondoambiente.it.

Trapani. Itinerario “Storie di bastioni e di acqua dolce della città nel mare”. In provincia ad Alcamo saranno aperti Palazzo De Ballis, la Chiesa dei Santi Paolo e Bartolomeo, la Basilica Santa Maria Assunta e il suo Museo. Sull'isola di Pantelleria, invece, il Giardino pantesco generosamente donato al Fai dall’azienda vitivinicola Donnafugata. Un raro esempio di giardino di questo tipo, oggi completamente restaurato.

Bastione Conca a Trapani

Il Bastione Conca a Trapani

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0